Salmo 99/100 Acclamate al Signore

 

Si tratta dell’unico salmo con quattro strofe, ognuna delle quali comporta tre stichi. È un inno che probabilmente i pellegrini cantavano entrando in processione nel tempio di Gerusalemme. Il messaggio, attraverso 7 imperativi, non è rivolto solo agli ebrei, ma a tutto il mondo. Il salmo è pieno di elementi che enfatizzano la ritmica musicale, ad es. per indicare “di generazione in generazione” il testo originale dice “bedôr wadôr”. Perchè cantare? Perchè il culto è nel suo nucleo essenziale “eucaristia”, cioè lode e ringraziamento a Dio. Anche per questo motivo si fa risalite la redazione al IV secolo a. C. quando la musica aveva, nel culto del Tempio, un’importanza mai vista prima. Dopo l’esilio, Esdra, infatti, reclutò più di 200 leviti per il servizio liturgico (Esd 8,18-20).

Mi- A. Acclamate al Signore La- Mi- voi tutti della terra Sol La Si7 servite il Signore nella gioia.

Mi- Si7 Mi- C. Presentatevi a lui con esultanza.

In un orizzonte universale, la specificazione “della terra” si colloca nell’elezione del gregge (v. 2). La liturgia non consiste solo nel celebrare la forma delle cose ma nell’applicare questa forma alla sostanza della vita quotidiana. Perciò il salmo rivela qualcosa che trascende i sensi in un’atmosfera estatica.

Mi- A. Acclamate al Signore La- Mi- voi tutti della terra Sol La Si7 servite il Signore nella gioia.

C. Riconoscete che il Signore è Dio, egli ci ha fatti e noi siamo suoi.

Il “riconoscere” abbraccia tre aspetti: l’unicità di Dio, la creazione del mondo e l’alleanza mosaica. I due ultimi aspetti sono collegati fra loro: creando Israele, Dio lo costituisce popolo eletto. La ripetizione del pronome “suo”, prima e dopo, ribadisce l’idea che nessuno esiste solo per sè stesso.

Mi- A. Acclamate al Signore La- Mi- voi tutti della terra Sol La Si7 servite il Signore nella gioia.

C. Varcate le sue porte con inni di grazie, lodatelo, benedite il suo nome.

Gli scavi archeologici hanno permesso di decifrare delle iscrizioni sulle balaustre del Tempio di Gerusalemme, dove c’è scritto in tre lingue che, “se varchi quella balaustra, sei causa della tua morte”, perché c’era l’apartheid nell’antico Israele (il cortile delle donne, quello dei maschi e quello dei preti). L’invito “varcate” stravolge ogni discriminazione e indica che tutti gli abitanti della terra sono sacerdoti e che quindi possono varcare quelle balaustre. Tutte le genti hanno la possibilità di varcare le soglie riservate solo a determinate classi. E per far cosa? Inni di grazie, canti di lode, acclamazioni. Con questa terna di imperativi abbiamo un appello liturgico: le nazioni dei gentili possono far propri i canti di Israele e adorare l’unico Dio senza distinzioni di sorta.

Mi- A. Acclamate al Signore La- Mi- voi tutti della terra Sol La Si7 servite il Signore nella gioia.

C. Perché buono è il Signore, eterno è il suo amore per noi.

L’amore (hesed) si riferisce alla diligenza del buon padre di famiglia così come pure la fedeltà (emunah da cui “amen”). Ne consegue che se la bontà appartiene alla natura di Dio, allora le dimostrazioni della sua grazia sono condizionate all’adesione dei credenti all’alleanza.

Mi- A. Acclamate al Signore La- Mi- voi tutti della terra Sol La Si7 servite il Signore nella gioia.

Se consideriamo la “logica del parallelismo” ci ritroviamo i sette imperativi secondo una composizione concentrica dove il primo si completa con l’ultimo (acclamate-benedite), il secondo con il sesto (servite-lodate) e il terzo con il quinto (presentatevi-varcate), ricongiungendosi a “Jahvè” che diventa il centro di questa composizione, perché tutti gli imperativi riguardano il rapporto Dio-credente secondo una duplice idea di servizio (v. 16): può essere fonte di gioia se applicato al culto ma anche di sofferenza come lo era stato in Egitto.

Fonti

Resuscitò. Canti per le comunità neocatecumenali, Fondazione Famiglia di Nazareth, Roma, 2017.
Salmo 100 
Zani L., I salmi. Preghiera per vivere, Ancora, Milano, 2003.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...